Progetta un sito come questo con WordPress.com
Crea il tuo sito

Don Matteo a Spoleto

Come promesso, oggi mi occupo di questa serie televisiva girata a Spoleto e dintorni (le prime otto stagioni sono state girate a Gubbio): Don Matteo.

Devo ammettere che ho iniziato a vederla da poco, dall’ultima stagione finora (da quando cioè don Matteo – Terence Hill – è stato sostituito dal personaggio di Raoul Bova). Il personaggio che mi fa più ridere in assoluto è Nino Frassica (il maresciallo Cecchini). Trovo che siano molto bravi anche Maurizio Lastrico (Marco Nardi) e Maria Chiara Giannetta (Anna Olivieri).

Uno dei luoghi che si vedono di più è la bellissima piazza del Duomo di Spoleto, dove vengono ospitate la Canonica, la Caserma dei Carabinieri e il Parlatorio.

In piazza Duomo c’è anche il mitico bar, il Tric Trac (il suo sito ufficiale sarà disponibile a breve), dove don Matteo e il maresciallo Cecchini spesso giocavano a scacchi e dove, fiction a parte, dicono che si mangia bene (su Tripadvisor consigliano per esempio il risotto al tartufo).

La Chiesa di don Matteo invece è la piccola Basilica di Sant’Eufemia, che potete osservare nell’immagine. Molto suggestiva anche dentro. Si trova nel cortile del Palazzo arcivescovile, non distante da Piazza Duomo.

Basilica di Sant’Eufemia

La Rocca Albornoziana è usata per le scene da esterno del carcere.

Rocca Albornoziana

E ora una notizia: Don Matteo 14 ci sarà, è confermato, le riprese inizieranno nel marzo del 2023! Don Massimo (Raoul Bova) sarà di nuovo protagonista delle puntate. La serie si chiamerà sempre con lo stesso nome, anche perché il vero nome di Don Massimo, come è stato detto nel finale della tredicesima stagione, è proprio Matteo.

Si parla di altri possibili addii, dopo l’uscita di Terence Hill. Ma per il momento niente di sicuro.

Don Matteo è una delle serie italiane più seguite qui da noi. Qualcuno ha provato a trovarne le ragioni. Il fatto, per me, è che l’idea di un prete detective è molto confortante: nelle puntate la lotta tra il bene e il male appare in modo chiaro accompagnata dalla certezza, per i telespettatori, che il bene trionferà perché c’è qualcuno che non permetterà più ingiustizie. Credo sia questo il motivo per cui Don Matteo è così seguito: è una fiction estremamente rassicurante.

Ornella Spagnulo, 29 agosto 2022, Roma

Pubblicità

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un’icona per effettuare l’accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s…

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: